Esplora contenuti correlati

Bonus idrico (Sgate)

DI COSA SI TRATTA

Il bonus sociale idrico è un’agevolazione sulle bollette del servizio idrico, prevista dal d.P.C.M. 13 ottobre 2016, emanato in forza dell'articolo 60 del cosiddetto Collegato Ambientale (legge 28 dicembre 2015, n. 221) e successivamente deliberato dall'ARERA (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, ex AEEGSI) con Deliberazione 897/2017.

Il bonus consiste in uno sconto sulla bolletta idrica alle famiglie numerose e ai cittadini a basso reddito. La fornitura dell’acqua è gestita dal servizio idrico locale che fa capo all’Autorità idrica regionale, pertanto ogni Regione ha la possibilità di deliberare il bonus secondo i propri termini e modalità.

CHI PUÒ PRESENTARE LA DOMANDA

I requisiti per presentare la domanda di ammissione possono essere reperiti sul link dell’Autorità del Servizio Idrico di riferimento.

Potranno automaticamente usufruire del Bonus Idrico, analogamente a quanto previsto per il bonus elettrico e gas dal decreto legislativo 147/2017 che ha introdotto il Reddito di inclusione, anche i titolari di Carta Acquisti o di Carta ReI.

Nel caso di richiesta di più bonus per forniture (elettrico, gas e idrico), il richiedente può essere titolare di una sola delle forniture e può richiedere anche gli altri bonus, purché l’utenza coinvolta sia intestata a un soggetto avente la medesima residenza e appartenente allo stesso nucleo ISEE.

COSA FA IL COMUNE

Il Comune costituisce il tramite tra il cittadino e le imprese che erogano il servizio idrico.

Effettua un primo controllo sui requisiti del richiedente, accoglie le domande, compila una richiesta sul sistema informatico predisposto da ANCI e rilascia all'utente una ricevuta, unitamente a delle credenziali attraverso le quali il cittadino potrà verificare lo stato della propria pratica.

Il bonus idrico, sempre nel rispetto dei requisiti previsti per ogni singola misura, è cumulabile con il bonus elettrico e il bonus gas.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

Si può presentare la domanda dal 1 luglio 2018 con agevolazioni in partenza dal primo di gennaio, presso gli uffici comunali o i CAF abilitati.

Per ottenere o rinnovare il bonus idrico occorre presentare domanda compilando l'apposita modulistica di nuova domanda o rinnovo.

La modulistica necessaria e gli allegati da presentare sono disponibili presso gli uffici comunali e sul sito www.sgate.anci.it.

Per informazioni è possibile rivolgersi agli uffici comunali attraverso gli usuali canali e negli orari di apertura.